PROGETTO SPERIMENTALE: Mindfulness e Riabilitazione Neuropsicologica per alunni con ADHD


Premessa

Negli ultimi anni la Mindfulness è emersa come modo alternativo alla farmacoterapia per trattare i bambini e gli adolescenti con Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD), con benefici che si stanno dimostrando essere degni di attenzione. I miglioramenti funzionali e strutturali a carico del sistema attentivo, in particolare rispetto ai meccanismi di autoregolazione e di inibizione della risposta automatica, rappresentano le dimensioni centrali cui la Mindfulness può agire. Tali meccanismi risultano fondamentali rispetto all’ADHD in quanto il processo di autoregolazione, con ampie sfumature emotive e comportamentali, viene considerato centrale negli attuali programmi riconosciuti dalla comunità scientifica per il trattamento cognitivo comportamentale dell’ADHD.

Inoltre, la pratica formale e informale della mindfulness coinvolge ripetutamente le funzioni esecutive (come l’abilità di pianificazione, di identificazione degli obiettivi e messa in opera degli stessi), aspetto deficitario nei bambini e ragazzi con tale disturbo.

In questo progetto viene proposto individualmente o a piccoli gruppi di alunni con ADHD un training di incontri a cadenza settimanale di Mindfulness, derivante dal Programma Mindfulness-Based Stress Reduction (MBSR) di Kabat-Zinn adattato all’età dei partecipanti, integrata ad un approccio riabilitativo neuropsicologico.

Obiettivo generale

Offrire un metodo alternativo, basato sulla meditazione Mindfulness adattata ai bambini/ragazzi, integrato all’approccio neuropsicologico classico per migliorare le funzioni cognitive carenti e i sintomi comportamentali presenti negli alunni con Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD)

Obiettivi specifici

  • Aumento della capacità di regolare l’attenzione e la concentrazione
  • Miglioramento delle funzioni esecutive: pianificazione, organizzazione, categorizzazione, problem solving e controllo
  • Miglioramento dell’orientamento temporale, della consapevolezza del tempo che scorre e della tolleranza alla frustrazione per gratificazioni non immediate
  • Promozione della regolazione emotiva, contrastando i comportamenti impulsivi
  • Promozione della consapevolezza delle emozioni, in particolare della rabbia, degli antecedenti e delle conseguenze, sperimentando soluzioni alternative e funzionali per gestirle
  • Promozione della socializzazione e della condivisione tra pari (nei percorsi di gruppo)
  • Abbassamento dell’attivazione psicofisiologica attraverso rilassamenti guidati e pratiche di consapevolezza del respiro
  • Aumento della consapevolezza dello schema corporeo attraverso posizioni statiche e dinamiche derivanti dallo yoga
  • Diminuzione dello stress

Destinatari

  • Alunni della scuola primaria
  • Alunni della scuola secondaria

Personale coinvolto

Specialisti del Centro Counseling Integrato di Scanzorosciate: Medico, Counselor Psicosomatico ed esperto in Mindfulness Compassion (Dott. Maurizio Tomio); Psicologa esperta in Neuropsicologia, perfezionata in Assessment e Training Cognitivo ed applicatrice del Metodo Feuerstein (Dott.ssa Elena Trussardi); Psicologa Clinica, dello Sviluppo e della Neuropsicologia, esperta in Yoga e nel protocollo Mindulness-Based Stress Reduction (Dott.ssa Sara Citro).

Modalità

Sono previsti sia percorsi individuali sia di gruppo (minimo 3 – massimo 5 partecipanti in base a età e/o scolarità).
Il training prevede sedute settimanali della durata di un’ora nelle quali vengono integrate le pratiche della Mindfulness, adattate a bambini/adolescenti, con esercizi di riabilitazione neuropsicologica e tecniche cognitivo-comportamentali.
Sono previsti, inoltre, colloqui periodici con genitori, insegnanti e altri professionisti che abbiano in carico i minori.

Per informazioni e iscrizioni

tel. 035/656258

cell. 348/7754747

mindfulnessbg@gmail.com

info@centrocounselingintegrato.com